Influenza stagionale e capelli

Testa pesante, stanchezza, dolori diffusi e ancora starnuti e brividi: I segnali sono inequivocabili, l’influenza stagionale è arrivata ed è quasi impossibile sfuggire.

In poche ore la febbre salirà: 38,5-39°C se siamo fortunati. Non resta che rassegnarsi e rimanere in assoluto riposo per qualche giorno, tempo necessario per riprendere le forze.

Nel frattempo però, a tutti i sintomi è probabile che si associ anche una maggiore caduta di capelli, forfora e capelli grassi. Niente di più comune. Ma come mai?

Perchè i capelli cadono e sei sporcano durante l’influenza?


Influenza stagionale e farmaciDurante l’influenza stagionale, possiamo andare incontro a stati febbrili che comportano aumento della temperatura corporea che quasi sempre, viene controllata con farmaci antipiretici (contro la febbre) che favoriscono l’abbassamento della febbre attraverso meccanismo di vasodilatazione e sudorazione.

Questi due processi portano inevitabilmente ad un’attivazione delle ghiandole sebacee annesse ai follicoli piliferi con conseguente aumento della produzione di sebo e quindi capelli grassi, untuosi e spesso maleodoranti.

Inoltre spossatezza e febbre creano inappetenza che comporta un diminuito apporto di nutrienti come vitamine, oligoelementi e amminoacidi. A questo farà seguito una aumentata caduta di capelli che ritroveremo sul cuscino, pigiama tra spazzole e pettini.

E’ inoltre frequente un fastidioso prurito e/o indolenzimento cutaneo dovuto alla posizione che assumiamo nei giorni di malattia.

Quando alla comune influenza virale si associano bronchiti, polmoniti, infezioni batteriche è necessario l’assunzione di antinfiammatori, cortisonici, spesso antibiotici per almento 5 o 6 giorni. Si verifica anche in questo caso un indebolimento dell’intera massa di capelli, più caduta sia da asciutti che da bagnati e l’insorgenza di una forfora occasionale e fastidiosa da eliminare.

Caduta abbondante, capelli grassi, forfora e prurito a causa dell’influenza stagionale non devono spaventare, sono tutti effetti dovuti a febbre, carenze nutrizionali e assunzione di farmaci.

Una volta superato il periodo di convalescenza, tutto ritornerà alla normalità in pochi giorni. Sarà sufficiente fare il pieno di vitamine, bere tanta acqua per idratarsi correttamente e riacquistare forze ed energie per affrontare al meglio le abitudini quotidiani.


APPROFONDISCI

FORFORA alimentazione per capelli sani