Psoriasi: principali sintomi e forme

La psoriasi del cuoio capelluto è un’alterazione infiammatoria cronica della pelle. Non è infettiva e ne contagiosa.

In Italia a soffrire di psoriasi sono più di 2 milioni e mezzo di persone, di cui buona parte (50%-70%) è colpita nella zona del cuoio capelluto. Nei bambini questa parte del corpo può essere addirittura l’unica interessata.

psoriasi segni evidentiPur essendo spesso scambiata per dermatite seborroica, è un’alterazione di tutt’altra origine è natura.

I principali sintomi della psoriasi si manifestano con delle chiazze violacee dalle dimensioni più o meno importanti, ricoperte da strati compatti di pelle squamata di colore bianco o grigio argento.

A differenza della dermatite seborroica, che si manifesta su quasi tutto il cuoio capelluto, la psoriasi si presenta normalmente con chiazze sparse. Solo nei casi più gravi viene interessata la totalità del capo. In questi casi viene chiamata psoriasi a calotta o a caschetto.

Quali sono le principali cause?


L’eziologia purtroppo è ancora sconosciuta, anche se alcuni dati sembrano indicare un’origine multifattoriale in cui sono implicati fattori genetici, immunitari e ambientali.

Forme di psoriasi:

1.Comune: tipica forma caratterizzata da placche o squame biancastre adese al cuoio capelluto.

2.Pustolosa: denominata così a causa delle pustole che ricoprono le aree della cute che risultano colpite. Possono essere presenti stati febbrili e presenza di pus.

3.Fessurale: si presenta nelle pieghe della pelle come ascelle, aree genitali e seno.

4.Guttata: caratterizzata da lesioni simili a piccole pustole. I sintomi comprendono prurito e macchie rosate sulla pelle che possono essere ricoperte da scaglie.

5.Rossa: Si manifesta con un arrossamento intenso localizzato in aree limitate dove si produce un ispessimento della pelle su cui si forma uno strato di squame biancastre. Questa variante è priva di prurito e dolore livello cutaneo.

6.Eritrodermica: forma grave di psoriasi. Interessa generalmente zone molto estese con forti arrossamenti ed eritemi accompagnati da intenso prurito.

La psoriasi causa perdita dei capelli?


In questa patologia del cuoio capelluto è raro notare anche la perdita dei capelli. Questo perchè le diverse forme di psoriasi non si estendono nelle aree profonde della cute e quindi non disturbano l’attività del follicolo pilifero.

COME TRATTARLA?

La psoriasi dev’essere trattata con cure mediche specifiche e non è possibile prevedere alcun rimedio fai da te per agire sul cuore del problema.

Essendo una patologia che si presenta con diverse forme e sintomi, è chiaro che la terapia dev’essere quanto più specifica possibile.