User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 

Psoriasi: chiazze rosse sul cuoio capelluto


La psoriasi del cuoio capelluto è un'alterazione infiammatoria cronica della pelle, non infettiva né contagiosa.

In Italia soffrono di psoriasi quasi due milioni e mezzo di persone, di cui una buona parte, dal 50% al 75% è colpita nella zona del cuoio capelluto.

Nei bambini, questa parte del corpo può essere addirittura l’unica interessata.

Pur essendo spesso scambiata per a causa dell’irritazione cutanea e dell’intenso prurito che si manifesta, è un’alterazione di tutt’ altra origine e natura.


pelle secca, sintomo della psoriasiLa Psoriasi si manifesta con delle chiazze rossastre dalle dimensioni più o meno importanti, ricoperte da strati compatti di pelle squamata di colore bianca o grigio argento.

Solitamente la cute sottostante risulta molto arrossata, a tratti violacea.

A differenza della dermatite seborroica, che si manifesta su quasi tutto il cuoio capelluto attraverso la formazione di abbondanti squame giallastre, untuose e farinose, la psoriasi del cuoio capelluto si presenta normalmente con chiazze sparse.

Solo i casi più gravi interessano la totalità del capo e, in questi casi, viene chiamata psoriasi "a calotta" oppure psoriasi "a caschetto".

1. Cause e fattori scatenanti

L’eziologia della psoriasi è ancora sconosciuta, anche se alcuni dati sembrano indicare un’origine multifattoriale in cui sono implicati fattori genetici, immunitari e ambientali.

  • Fattori immunitari:  disordine immunitario cellulo-mediata, che crea come effetto secondario, un disturbo di eccessiva crescita e riproduzione a carico dei cheratinociti (cellule superficiali della pelle);
  • Fattori genetici: è stato evidenziato che l'incidenza della psoriasi è aumentata in individui con alleli genetici HLA-B13, HLA-B17, HLA-DR7, HLA-Bw57;
  • Fattori Infettivi: Candida Albicans, viremia, Malassezia Ovalis;
  • Post-infettivi: si sviluppano placche psoriasiche a seguito di infezioni da Streptococco o Stafilococco;
  • Stress emotivi: divorzio, perdita o cambio di lavoro ecc;
  • Consumo in dosi elevate di alcool e tabacco;
  • Obesità;
  • Sbalzi climatici continui e improvvisi;
  • Assunzione di farmaci: clorochina, sali di litio, interferone, beta bloccanti, FANS, tetracicline, ecc;
  • Trauma locale;
  • Scottatura solare o da UV.

 

2. Tipi di psoriasi

  • Psoriasi Comune: tipica forma caratterizzata da placche o squame biancastre adese al cuoio capelluto. Si localizza sul cuoio capelluto.
  • Psoriasi pustolosa: denominata così a causa delle pustole che ricoprono le aree della cute che risultano colpite. Possono essere presenti sia stati febbrili che presenza di pus.
  • Psoriasi Flessurale: si presenta nelle pieghe della pelle come ascelle, aree genitali, seno, pube. Si manifesta con aree molto infiammate e arrossate.
  • Psoriasi Guttata: è caratterizzata da lesioni simili a piccole pustole. I sintomi comprendono prurito e macchie rosate sulla pelle che possono essere ricoperte da scaglie.
  • Psoriasi rossa: si manifesta con un arrossamento intenso localizzato in aree limitate dove si produce un ispessimento della pelle su cui si forma uno strato di squame biancastre. In questo tipo di psoriasi abbiamo assenza di prurito e dolore a livello cutaneo.
  • Psoriasi eritrodermica: forma grave di psoriasi. Essa generalmente interessa zone molto estese con forti arrossamenti ed eritemi accompagnati da intenso prurito.

 

3. I sintomi della psoriasi sul cuoio capelluto

la psoriasi è un infiammazione del cuoio capellutoI sintomi tipici più comuni sono rappresentati da chiazze di cute rossastre-violacee ricoperte da cumuli di squame bianco-argentee molto secche e ben adese al cuoio capelluto e maggiormente localizzate in area occipitale (nuca).

Il prurito, quando presente, è molto intenso e porta ad un irrefrenabile impulso a grattarsi, provocando così vere e proprie ferite da grattamento.


4. Terapia

La psoriasi è una patologia della pelle per cui lo specialista più idoneo è sicuramente il Dermatologo.

La figura del Tricologo interviene nel momento in cui, in associazione alla psoriasi, si presenta uno sfoltimento e/o diradamento dei capelli.

In questa evenienza rivolgersi all’Istituto Tricholos può rappresentare il primo passo necessario ad evitare una concatenazione di alterazioni che porterebbero alla perdita dei capelli.

 

Go to top